lunedì 30 aprile 2012

Qualche Panino e Tanti Tanti Abbracci :)

Colgo l'attimo che riesco a sedermi due minuti e concentrarmi su un post ;)

Intanto ringraziamo tutte le mamme e i bambini bellissimi, bravissimi e dolcissimi che hanno partecipato al laboratorio di sabato qui a Roma...
Non so se riusciremo a mettere qualche foto, ma vi posso assicurare che i bambini hanno confezionato le pizze da soli, li abbiamo lasciati fare, tra manipolazioni, appiccicamenti, stesure, alla fine non c'era una pizza uguale ad un'altra, ma erano tutte ugualmente buonissime.
I bambini si sono divertiti, e alla fine ci hanno chiesto quando organizzavamo un altro incontro :)

Ringraziamo Claudia che è riuscita a domare (almeno in parte) il forno impossibile al quale abbiamo ufficialmente dichiarato guerra! Dobbiamo trovare una soluzione alternativa... Ad ogni modo, senza l'aiuto di Claudia non ce l'avremmo fatta.
Ringraziamo come sempre l'associazione MAMRE che ci ospita e che ha lasciato scorazzare i bambini liberi di giocare e divertirsi.
Un abbraccio a tutte le mamme ed un bacio ad ogni bambino da parte delle "maestre" :)

Adesso torniamo "tecnici" (scherzo!) con qualche foto di pane che ho fatto a casa in questi giorni.
Il primo è stato realizzato utilizzando nel nostro mix per pane la farina BEZGLUTEN al posto della Glutafin. Non è ancora molto diffusa, ma è bene che prenda piede sul mercato, perché si annuncia come una valida alternativa alla Glutafin.
La composizione è molto più semplice rispetto alla Glutafin: contiene anche questa amido di frumento deglutinato, ma è priva di latte e zucchero, fondamentale per chi è intollerante al lattosio ed ha problemi con lo zucchero, di cui purtroppo le nostre farine sono piene.
Vi riporto l'etichetta: amido di frumento deglutinato, amido di mais, farina di mais, gomma di guar, stabilizzatore di acidità E575, bicarbonato di sodio.

La ricetta è la solita del pane bianco comune con questa composizione del mix pane:

280 g di mix b o nutrifree pane
140 g di farina bezgluten per dolci e salati
80 g di farmo

tende ad assorbire più acqua per cui ne ho messo circa 430 g.

La resa in sapore e leggerezza del pane è quasi uguale rispetto alla Glutafin.
Tende ad asciugare l'impasto sulla superficie durante la lievitazione, si colora un po' meno e secca il pane un pochetto di più.
L'abbiamo provata anche negli impasti senza lievito tipo pasta matta ed anche lì la resa è stata "quasi" uguale.



Questi "panini saraceni" invece li ho sfornati stamattina:
L'impasto è rimasto stabile e la farina di grano saraceno è dosata nella giusta quantità per far venire il pane soffice, leggero e dal sapore gradevole:

450 g di mix per pane (mix b, glutafin, farmo)
50 g di farina di grano saraceno (io ho usato quella LoConte)
410 g di acqua tiepida
7 g di lievito di birra fresco
due cucchiai di olio
1 pizzico di zucchero
2 prese di sale

Il procedimento è sempre quello del pane bianco. Io ho fatto lievitare l'impasto due ore e un quarto circa. Porzionato in otto panini senza rilavorarlo e fatti riposare circa 40 minuti, il tempo che si arroventasse bene il forno. Cotti per 10 minuti a 230° e 15 minuti a 200°, restano fragranti e morbidi.

Wow! Ce l'ho fatta ad arrivare alla fine del post!

mercoledì 25 aprile 2012

News Laboratorio Bambini di Sabato 28 Aprile

News news news... abbiamo spedito un avviso in privato a quanti si sono iscritti via mail, ripetiamo anche qui per avvisare coloro che si sono prenotati tramite blog o pagina facebook


"Al fine di fare lavorare bene i bambini e far prendere loro confidenza il più possibile con queste farine, Vi chiediamo la gentilezza di portare con Voi il seguente materiale:

1) 1 ciotola di plastica
2) 1 matterello
3) uno sbattitore con le frustine a spirale come questo:


Abbiamo pensato che è la maniera migliore per far lavorare bene e con calma mamme e bambini (ci saranno 2 bambini per tavolo :) )

A sabato!

Olga ed Emanuela"

lunedì 23 aprile 2012

Acquerello in Giallo... Limone

Che dite ci prepariamo per l'arrivo della primavera quasi estate (dicono 15° più di adesso) con un risotto delizioso, fresco e molto molto raffinato? Perfetto per una cena non solo amicale...
Ho usato l'acquerello e l'ho virato in giallo, non è il solito risotto al limone...


©Acquerello in Giallo©

per circa 4 persone

320 g di riso acquerello (o un carnaroli di ottima qualità)
il succo di 1 limone e la sua scorza
2 tuorli d'uovo
100 g di latte
olio
cipolla
brodo vegetale (se di dado controllate il prontuario AIC)
parmigiano
qualche fogliolina di maggiorana fresca

Fate appassire la cipolla tritata nell'olio, poi unite il riso e fatelo tostare finché il chicco non si presenta lucido. Portatelo a cottura con il brodo aggiungendone circa 1 mestolo e mezzo alla volta.
Quando è a fine cottura mantecate il risotto con i tuorli stemperati nel latte, il parmigiano, il succo di limone e la scorza a filetti.
Impiattate e guarnite con la maggiorana.
Vi assicuro che è ottimo.


Per adesso non riesco ad aggiornare il blog come facevo prima, perciò credo che ci risentiremo e di persona sabato.
Intanto Vi abbraccio tutti :)



lunedì 16 aprile 2012

Laboratorio di cucina senza glutine per bambini


Carissimi bambini,
vi invitiamo, insieme ai vostri genitori, a partecipare al nostro 1° corso interamente dedicato a Voi. Prepareremo la pizza e tanti biscottini di pasta frolla e dopo aver cucinato ci faremo una bella merenda tutti insieme!!!
Saremo ancora ospiti di  MAMRE  con il supporto della nostra cara ed instancabile amica Vale di   Incucinasenzaglutine. 
Per sapere come arrivare date un occhio qui su Google maps.
Le iscrizioni le potete inviare a:
  • olgafrancesca@tiscali.it
  • cappera@hotmail.it 

Vi aspettiamo :) 


Locandina corso 28 aprile

domenica 15 aprile 2012

Rifatte Senza Glutine... Blitz di Mele

Eh sì questa volta hanno "rifatto" me! Indi per cui mi sono messa a riposo, da un po' a dire il vero... aspetto che arrivi davvero la primavera per risvegliarmi :)
Intanto metto il link alla ricetta rifatta questo mese: Blitz di Mele e mi godo per 24 h tutti i rifacimenti saltellando di qua e di là.


e prontamente inserisco il link alla prossima ricetta da rifare, sul blog della "creatrice e ideatrice" delle nostre rifatte: i Peperoni ripieni alla Mico di Vale

Un abbraccio a tutti con tanto affetto e grazie :)

venerdì 13 aprile 2012

Patate, funghi e besciamella


Con questo freddino qualche pietanza invernale (specie se cotta al calduccio del forno) ci sta ancora bene ed allora...zac!!!!
Oramai lo sapete...da me ricettine veloci, pasti non programmati che arrivano last minute... mi devo arrangià :)))
Una buona e serena giornata a tutti e tanti Auguri alla mia mamma che oggi entra nell'80na...prossimo anno grande festa! (ma non glielo dite perchè alla parola "festa per gli 80" si inc..avola come una belva).

 

Ingredienti per una teglia rettangolare (25x36)
  • 4 patate medie
  • 200g di funghi della varietà che preferite (io porcini)
  • sale, pepe, olio EVO
  • uno spicchio d'aglio

Preparazione
Lessare le patate per una decina di minuti, non si devono cuocere ma precuocere oppure come ho fatto io, per fare più veloce, tagliare le patate a fette non troppo sottili e cuocerle 3 minuti nel micro alla massima potenza. Preparare la salsa besciamella lasciandola bella fluida quindi nel caso si addensasse troppo aggiungete latte. Tagliare i funghi a fettine sottili e farli asciugare in padella con olio, sale ed uno spicchio d'aglio. Foderare la teglia con un foglio di carta forno, stendere le patate precotte tagliate a fette, sale e un goccio d'olio. Quando e funghi e la besciamella sono pronti uniteli e date una bella amalgamata poi buttate tutto sopra le patate. Nel frattempo avrete acceso il forno a 180°. Cuocere per 20 minuti o fino a che si sia formata una bella crosticina dorata.




domenica 8 aprile 2012

Buona Pasqua…

…a tutti Voi che con grande partecipazione ed affetto ci seguite.
Un grande e caldo abbraccio


buona pasqua

venerdì 6 aprile 2012

Colomba a biga


colomba a biga 1colomba a biga 2
colomba a biga 3colomba a biga 4
colomba a biga 5colomba a biga 6
“Vola, colomba bianca, vola
diglielo tu
che tornerò
Dille che non sarà più sola
e che mai più la lascerò”
La nostra cara Colomba gluten free adesso anche nella versione “lavorazione a biga”.
Da queste parti la Gluten sensitivity sta avendo la meglio Arrabbiato e c’ho un sacco di gente attorno che non aspetta altro che io faccia le ricettine gluten free. Di soddisfazione me ne danno tanta perchè dicono che è tutto buono ma io non ci cado mica eh!…no no no no no manco per niente!Con la lingua fuori

Ma veniamo alla colomba:

 Ingredienti per la biga  

100 g di mix per dolci lievitati,
100 g di acqua
1g di lievito di birra (ma io ho usato la puntina di un cucchiaino di lievito secco).
L’ho fatta maturare 12 ore.

Il giorno dopo, nell’impastatrice, ho unito tutti gli altri ingredienti (come da ricetta originale che trovate qui)

200 gr di mix impasti lievitati
100 gr di latte in polvere (da 0-6 mesi per legge senza glutine)
2 cucchiaini di xantano
130 gr di zucchero a velo consentito
13 gr di lievito fresco (ho usato 7/8 gr di lievito secco)
160 gr di burro fuso
1 bacca di vaniglia
2 uova intere e due tuorli
100 gr di latte tiepido
la scorza di una arancia e di un limone (oppure i canditi)

Nella ciotola dell'impastatrice si uniscono tutti gli ingredienti secchi, il latte appena tiepido con il lievito sciolto dentro, tutta la biga, le uova, il burro, la vaniglia, il burro ed infine le scorze di arancia e limone. Impastare con la frusta K per 10/15 minuti. Trasferire l'impasto nell'apposito stampo e mettere a lievitare fino a quando non arriva all'orlo dello stampo o poco sotto.

Preparare la glassa con:

1 albume, 50 g di zucchero a velo, 50 g di zucchero semolato

Terminata la lievitazione distribuire la glassa sopra la colomba ed infine 50 g di mandorle tagliate a lamelle.

Cuocere partendo da forno freddo, impostare la temperatura a 150/160°. Tempo di cottura 50 minuti circa ma vale la prova stecchino. Per i primi minuti di cottura adagiare un foglio di carta forno sulla base del forno per evitare che la glassa, che inevitabilmente cadrà giù, si bruci e provochi odori sgradevoli per tutta casa :).

A cottura ultimata infilzare e capovolgere a testa in giù, come si fa con il panettone.




mercoledì 4 aprile 2012

Torta "Pane degli Angeli"

So che adesso sarebbe più adatta una bella colomba o altra preparazione pasquale, e vediamo se fra qualche giorno posso inserire un esperimento (se riesce). Intanto metto così veloce veloce questa "antica" ricetta che nasce senza glutine, visto che era stampata dietro le bustine del lievito Paneangeli, realizzata con la fecola di patate.
Ottima, soffice e facile

Torta Paneangeli

100 g di burro
200 g di zucchero
250 g di fecola di patate (come da prontuario AIC)
3 uova
1 bustina di lievito per dolci (come da prontuario AIC)

Lavorare bene con le fruste zucchero e burro fino a formare un composto morbido ed omogeneo.
Unire le uova una alla volta e lavorare per 5 minuti.
Aggiungere la fecola e infine il lievito.
Versare dentro una teglia da 26 cm o da 24 con sponde belle alte e cuocere per 30 minuti a 175°
Vi raccomando di non farla cuocere troppo altrimenti tende a seccare più rapidamente.
Il sapore è simile a quello di un pan di spagna ed è leggerissima.


LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...