domenica 20 novembre 2011

La torta con due uova di Luna

Luna è una cara amica di blog, un giorno, chiacchierando di torte e senza glutine e del fatto che tendono a seccarsi facilmente, mi disse: "prova questa", io la provai e l'ho già rifatta due volte, perché è davvero tanto ma tanto buona e leggera...
L'originale lo trovate qui: Ciambella con due uova!
Lei nel farla ci mette la farina della Schar io invece ho usato il solito mix per impasti lievitati. Uso le farine naturali e mi ostino a farlo quando posso per evitare di usare sempre le dietoterapeutiche che contengono tanti additivi (chi più chi meno). E se per il pane ci sono quasi costretta, almeno per i dolci ci provo a farne a meno. Anche se la tentazione di fare questa torta con la Schar è tanta!
Oramai a casa mia è diventata un "must", deliziosa a colazione, morbida e non secca, ci faccio colazione con piacere.
Non ho ancora fatto pace con il mio forno nuovo purtroppo, che proprio non va d'accordo con le torte, è troppo violento, anche se forse (e incrocio le dita) all'atto in cui scrivo, ho ritrovato la "quadra". Indi a Voi verrà ancora molto meglio rispetto a quella che vedete in foto ;)



©La torta con due uova di Luna©


2 uova
300 g di farina senza glutine (io ho messo 330 g di mix per impasti lievitati)
250 ml di latte
1/2 tazzina di olio (io di mais)
1/2 buccia grattugiata di limone
150 g di zucchero
1 bustina di vanillina (consentita dal prontuario AIC)
1 bustina di lievito per dolci (consentito dal prontuario AIC)

Montare a neve gli albumi e quando saranno ben sodi, unire i tuorli, poi il latte, lo zucchero, la farina, l'olio, la buccia di limone e la vanillina.
Quando il composto è ben amalgamato unire il lievito.
Infornare nell'apposito stampo per ciambelle (io ho usato una forma a stella di quelle di carta) imburrato ed infarinato a circa 180° per circa 20-30 minuti.

Spolverare di zucchero a velo prima di servire.
Provatela e l'unico rischio è che la rifarete in continuazione ;)
Grazie mille Luna :)

19 commenti:

Vale ha detto...

riesci a far diventare capolavori anche le cose più semplici

adesso però, mandamene un paio di fette che sto per fare colazione ;-)

buona domenica

V.

antonella ha detto...

Sembra deliziosa e la forma a stella la rende perfetta per il periodo di dicembre!! Grazie per la ricetta, la provo di certo...

La cucina della salute ha detto...

Che bella Felix...mi ricordo della conversazione, c'ero anch'io !!! Quasi quasi prova a farla pure io...ma devo trovare lo stampo adatto !!! Un bacio e buona domenica :-)

ritat ha detto...

Ciao Felix,una domanda:io di solito unisco agli impasti gli albumi montati a neve alla fine per non farli smontare.Qui invece vedo che fai alla rovescio, parti dagli albumi e unisci il resto:ho capito bene?
Ciao e complimenti per il vostro fantastico sito.
Rita

Felix ha detto...

Sì Rita hai capito bene! Non ho fatto altro che seguire la ricetta di Luna così com'è data, anzi incuriosita dal sistema che io stessa non avevo mai usato e mi sono accorta (l'ho fatta già due volte di seguito) che comunque il composto rimane tutto arioso.

Grazie ragazze e buona domenica (oramai alla fine) anche a Voi :)

CONTROTUTTI ha detto...

proprio natalizia...simpaticissimo lo stampo a forma di stella spero di trovarlo anche io...sai a natale le cose da mangiare sono poche ahah

luna ha detto...

ma che carina! Brava Olga, anche per la scelta dello stampo! Sono felice che ti sia piaciuta, grazie per la fiducia.
Un abbraccio :)

luna ha detto...

Olga carissima, volevo avvisarti che ho inserito la tua foto con il link a questo post nella mia sezione del blog dedicato a chi prepara le mie ricette. Baci e grazie

Anna ha detto...

La ricetta del pan farcito l'ho gia salvata, adesso salvo anche questa. In casa le uova non mancano mai ma nella vita non si sa mai :D
Mi piace molto la forma che le hai data sa molto di Natale.
Un abbraccio
Anna

La Gaia Celiaca ha detto...

mi piacciono tante queste torte da colazione, proverò anche questa (qui la torta alla panna vostra è entrata nella tradizione...)

veru ha detto...

Questa qua l'ho salvata e sono pronta a cimentarmi, vediamo se combino qualche altro guaio o mando a fuoco la carta (l'ultima volta con la brioche senza glutine ho mandato a fuoco la carta forno perchè per paura che bruciasse per via della farina "secca" ne ho usata troppa!) Fra poco mi farò chiamare La Cuochina Pasticcina! :D

silvanausa ha detto...

La devo fare questa sembra morbidissima propio come dici tu: io ieri qua per la prima volta o trovato la torta fantasia gia pronta della schar e il panettone al cioccolato. Si un po caro o pagato la torta Quai 10 dollari e pure il panettone. Che. E. piccolissimo. Ma. A. Mia figlia le e. piacciuto. Grazie per la ricetta.

Anonimo ha detto...

Ciao! Prima di tutto complimenti per il sito, molto carino!
Una domanda: pensi che questa torta sia adatta ad essere farcita con una crema e poi ricoperta di mmf o è meglio la 7 vasetti? Sto cercando qualche idea per il compleanno di un celiaco :D

Felix ha detto...

Grazie :)
La torta non sbriciola ed è morbida (anche la 7 vasetti non sbriciola ed una io l'ho già farcita molto semplicemente con della marmellata e si è comportata benissimo) quindi puoi farcirla tranquillamente...

Oxana ha detto...

Bella ricetta, da provare!
A presto:)

Tati ha detto...

Ottima! Morbidissima e perfetta sia da inzuppare che da farcire! Grazie per la ricetta :)

Anonimo ha detto...

Grassie grassie grassie (come diciamo noi a Bologna).
Finalmente una torta morbida che ricorda un po' quelle col glutine. La rifarò senz'altro. Veramente buona così com'è oppure la immagino farcita con creme varie, frutta...SLURP!
Io ho festeggiato le nozze d'argento con la celiachia e non mi stanco di fare esperimenti. Questa torta-base merita veramente. Grazie!!!

Silvia

Felix ha detto...

Ne sono davvero tanto contenta! :)
Grazie a Voi :)

Anonimo ha detto...

grazie per la bella e buona ricetta.

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...