domenica 17 ottobre 2010

Torta di compleanno di Ro Senza Glutine

Questa è la torta di compleanno che preparai 3 anni fa per mio fratello che si trovava qui a Roma.
Dovete sapere che io non ho pazienza per queste cose, decorazioni etc..., ma per amore del fratellino mi attrezzai di santa pazienza. Anche perché essendo io l'unica celiaca di casa non volevo infliggergli una qualche schifezza di torta senza glutine preconfezionata, né lui voleva che io comprassi una torta con glutine per festeggiare... loro ed io guardare...
Oggi è il suo compleanno... ha deciso di festeggiarlo giù a casa in Sicilia con i miei e la fidanzata, ed io gli dedico questo post... tanti auguri di buon compleanno fratellino! :-)


Torta di compleanno di Ro senza glutine
Ricetta da me inserita su Cucinainsimpatia il 18 ottobre 2007

Ingredienti
Per il pan di spagna
Ho seguito la ricetta con glutine di Vichy
200 g di zucchero
5 uova grandi
200 g di farina senza glutine (ho usato il Mix di farine senza glutine per impasti lievitati, in mancanza una farina senza glutine per dolci)
vanillina o essenza di vaniglia
30 g di burro fuso

Per la farcitura
pesche sciroppate
ananas sciroppato
albicocche sciroppate
kiwi freschi
crema chantilly
per prepararla servono
500 ml di latte
2 tuorli d’uovo
100 g di zucchero
3 cucchiai di amido di mais (come da prontuario AIC)
essenza di vaniglia
125 g di panna fresca da montare


Per la Bagna
un po’ di succo della frutta sciroppata
un bicchiere di sciroppo preparato con acqua e 3 cucchiai di zucchero
un bicchierino di rum

Per decorare
500 ml di panna fresca
2 cucchiai di zucchero a velo
misto di frutta tagliato a pezzettini piccolissimi


Prima di tutto il pan di spagna (meglio il giorno prima)
Andate a guardare il passo passo di Vichy. Montate bene le uova intere con lo zucchero. Montate quasi per 30 minuti con le fruste, il composto deve “scrivere”. Incorporate delicatamente la farina senza smontare il composto di uova. Alla fine aggiungete il burro fuso e l’essenza di vaniglia e mescolate bene. Versate il composto dentro una tortiera di 24 cm imburrata e infarinata con la farina di riso. Cuocete per 30 minuti a 170°. Fate la prova stecchino.
Sfornate e fate raffreddare bene, andrebbe preparato il giorno prima, così non si sbriciola al taglio.

Preparare la frutta
Munitevi della ragazza di mio fratello, Stefania :P , e fatele tagliare la frutta a pezzettini piccoli. Alla fine vedeva tutto a cubetti

Proseguiamo con la crema chantilly.
Mescolare con una frusta i tuorli d’uovo, lo zucchero e l’amido di mais. Aggiungere il latte sempre mescolando e porre sul fuoco fino a che non si addensa, non deve mai bollire e bisogna sempre mescolare. Aggiungere l’essenza di vaniglia.
Fare raffreddare.
Quando è fredda aggiungere i 125 g di panna montata e la frutta tagliata a pezzi piccolissimi.

Componiamo la torta
Tagliate il pan di spagna in due dischi o tre se ve la sentite, io non ce l’ho fatta.
Bagnate bene ogni parte con lo sciroppo preparato, mi raccomando bene bene, non è mai troppo.
Spalmate la crema, a me non è andata tutta e un po’ è rimasta, perchè mio fratello ama strati sottili di crema.
Coprite con l’altro disco e bagnate anche la superficie con lo sciroppo.
Fate riposare un attimo.
Montate la panna ben bene e ricoprite con essa l’intera torta, sopra e i lati. Aiutatevi con la spatola apposita.
Recuperate il sac a poche dal cassetto (l’ultimo che mi era rimasto, perchè ne ho buttati davvero ben tre ) e fate la decorazione che più vi piace.

13 commenti:

Sonia ha detto...

Auguri Ro :))
è un chef-d'oeuvre, un omaggio alla flora e ai palati che se la sono goduta ;))
bravissima cara.
bacioni :X

Linda ha detto...

Molto bella questa torta Olghina :X
Auguri al fratellino :)

Chiara ha detto...

Dovrei preparare dei maritozzi di mosto, quale mix di farine mi consigli di utilizzare?

Considera che per l'impasto con glutine mia madre utilizza la massa (lievito madre) che prende da un fornaio e a quella aggiunge gli ingredienti che consistono nel mosto, uva sultanina, anici, zucchero e ovviamente altra farina per impastare.

Vengono confezionate tipo a treccia, si fanno lievitare e quindi si cuociono al forno.
L'impasto rimane morbido.

Ti ringrazio in anticipo di qualunque consiglio che mi puoi dare!
Buona serata!
Chiara

Felix ha detto...

Grazie Ragazze :X

Ciao Chiara benvenuta! :)

Se ho ben capito il tipo di preparazione ti consiglio il mix per brioche: http://uncuoredifarinasenzaglutine.blogspot.com/2010/06/mix-di-farine-dietoterapeutiche-per.html
Se è prevista una rilevante dose di grassi... ti raccomando di idratare bene l'impasto, alla fine deve risultare appiccicoso, ma soffice e lavorabile con le mani unte (o di burro o di olio di mais)...
Fammi sapere :)

Claudia ha detto...

Mi è sempre piaciuta questa torta, sei molto brava a decorare anche se dici sempre il contrario ...

Auguri al tuo fratellino da parte mia e fam.

Baciottini :X

Alessia ha detto...

Ciao Olga... ti volevo chiedere un consiglio. Vorrei fare una torta di compleanno per 17-18 persone (con le creme). Secondo te, volendo fare una torta con questa ricetta (tagliandola in tre dischi) basta raddoppiare le dosi o come mi consigli di fare? E posso fare il pan di spagna il venerdì, fare le creme sabato e mangiarla domenica? O secondo te si indurisce il Pds in due giorni?

Felix ha detto...

Sì raddoppiando le dosi ce la fai tranquillamente. Per tagliarla in tre dischi ricordati di usare uno stampo che sia più alto che largo.
Puoi anche prepararlo venerdì sera (considera che il pan di spagna andrebbe preparato il giorno prima in modo che poi tagliandolo non si sbricioli), abbi solo l'accortezza di avvolgerlo nella pellicola per alimenti così che trattenga il più possibile la sua umidità.
Tieni anche conto che va bagnato e quindi il problema secchezza si pone fino ad un certo punto ;)

Alessia ha detto...

Grazie mille dei consigli. Allora farò la torta il venerdì e poi sabato pomeriggio faccio le creme e la farcisco. Senti, ultimo consiglio, gli stampi che ho sono più o meno tutti classici (hai presente quelli che hanno la chiusura a lato)... va bene per lo scopo uno di quelli di 30 cm secondo te?

Alessia ha detto...

Olga che stampo hai usato? Di quanti cm intendo... uno di 30 per il doppio delle dosi va bene?

Felix ha detto...

Il mio stampo era di 24 cm... ma tieni conto che deve venirti alto, quindi assicurati oltre che del diametro anche dell'altezza delle sponde, 30 max 32 cm può anche andare bene l'importante è che abbia le pareti alte...

Valentina Savino ha detto...

ciao felix ^.^ posso omettere il burro? e poi volevo sapere se posso aggiungere il lievito, se non sbaglio cn il lievito non è necessario montare x 30 minuti le uova cn lo zucchero...
p.s.3 giorn fa ho fatto la torta di pesche doppio yogurt, buonissimaaaaaaaaaaaaaaa e qst sl grazie a voi e a qst splendido sito!!!

Felix ha detto...

Si si omettilo pure ;) e aggiungi 1 bustina di lievito.
Un bacione e grazie a te :)

Valentina Savino ha detto...

gentilissima come sempre, grazie di cuore! a presto!!!

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...