giovedì 21 ottobre 2010

Impasto semi-dolce delle Simili (multiuso)

ricetta inserita su CucinainSimpatia il 19 Marzo 2009
Questa ricetta è tratta dal libro “Pane e roba dolce” delle sorelle Simili e riadattata con farine senza glutine. Mi piacciono molto gli  impasti semi-dolci perché sono estremamente versatili, ci consentono di dare sfogo alla fantasia e si mantengono bene anche se preparati in anticipo. Pensate che con questa ricetta base ho preparato tante cose...tutte buonissime, facili e veloci. Di seguito vi metto la foto di questo impasto dopo la lievitazione...e dopo la ricetta vi faccio vedere le foto delle varie preparazioni ...

p.s. un altro valido esempio di impasti multiuso sono questi:
 
 Angelica delle Simili per preparazioni dolci 
Ventaglio delle Simili per preparazioni salate


Ho miscelato: 280gr di Farmo Fibrepan, 120gr di Pandea, 100gr di Agluten per pane e focacce, ottenendo così  500gr di un unica farina...mix di farine per brioche dolci e salate

Ingredienti: 


500gr di mix brioche
350gr di acqua
36gr di lievito di birra
70gr di burro
25gr di strutto
7gr di sale
50gr di zucchero


Procedimento:

Sciogliere il lievito in un po di acqua presa dai 350gr previsti, con le frustine a spirale o impastatrice amalgamare tutta la farina, l'acqua, il lievito e lo zucchero, poi aggiungere tutti gli altri ingredienti,adesso lavorate l'impasto molto bene e a lungo (io consiglio 10/15 minuti) e dopo ponete a lievitare fino a che non triplica di volume (vedrete che non ci vorrà molto, circa 1 ora e 30 minuti).
A questo punto avete di fronte tante scelte... potete fare:


  • I panini semi-dolci
  • I parmigianini
  • I salatini
  • I panini ai wurstel
  • Il panettone gastronomico



per i panini ai wurstel: con l’impasto lievitato ho formato dei rotolini lunghi quanto i wurstel, li ho spianati con il matterello, vi ho racchiuso i wurstel, ho chiuso le punte, ho pennellato con l’uovo sbattuto e li ho messi a cuocere a 210° per 8-10 minuti..


 
panini semidolci   soffici4 per i parmigianini: ho steso l’impasto con il matterello, l’ho cosparso con abbondante parmigiano grattugiato pressandolo per farlo penetrare nell’impasto, ho arrotolato e lavorato ancora per incorporarlo bene, ho diviso la pasta a pezzetti formando dei rotolini che poi ho tagliato come gnocchetti, ho pennellato con l’uovo sbattuto e fatto lievitare ancora 20 minuti. Infine ho infornato a 180° per 15 minuti circa.

 ...per i panini: sgonfiare bene l'impasto e formare un rotolo da tagliare a pezzetti con i quali dovete formare delle palline (fate in modo che la superficie sia ben liscia). Disporre le palline sulla teglia e spennellare con uovo sbattuto facendo lievitare 50/60 minuti coperte a campana. Infornare a 210°-220° per 12 minuti circa.
per i salatini: date sfogo alla vostra fantasia, li potete preparare  per tutti i gusti...olive snocciolate,chicchi d’uva, piccole cipolline sott’olio, piccoli carciofini, pezzetti di cetriolini, pezzetti di formaggio o pezzetti di mortadella...
prendere un piccolo pezzetto di pasta, arrotolarla fra le mani, schiacciarla sottile sul palmo, mettere al centro l’ingrediente da voi scelto avvolgendolo nella pasta e chiudendo bene, mettere con la chiusura sotto sulla teglia, pennellare con uovo sbattuto e infornare subito a 200° per 7/8 minuti.

...per il panettone gastronomico: sgonfiare molto  bene l'impasto (se vi ungete le mani con una noce di burro sarà un divertimento lavorarlo) formate una palla e mettetela in uno stampo di carta per panettone da 750gr (io avevo quello da 1kg ma non va bene perchè uno stampo troppo grande inibisce la formazione della cupola tipica, del panettone). Coprite a campana con una pentola alta capovolta e fate lievitare fino a che l'impasto non raggiunge il bordo dello stampo...ricordate di appoggiare subito lo stampo sopra la teglia di cottura. Cuocere a 180° in forno preriscaldato. Appena lo togliete dal forno infilzate due spiedini di legno nello stampo e fate raffreddare il panettone a testa in giù. Quando sarà completamente freddo tagliatelo a dischi di circa 1cm e farcitelo a coppie utilizzando ripieni diversi...
esempio: burro e tonno-burro e acciughe-gorgonzola-uova sode e wurstel-salmone affumicato tritato e formaggio cremoso-stracchino, emmenthal e parmigiano con olive tritate-mousse di prosciutto ecc..ecc..
Alla fine ponetelo in frigo a rassodare e poi tagliatelo a tringoli ricomponendolo anche in modo sfalsato per renderlo più scenografico.

 









Se poi, come dicono le sorelle Simili volete ottenere un impasto più soffice  procedete preparandolo con il lievitino...qui di seguito vi metto la ricetta con 250gr di farina...

Ingredienti 1° impasto:
  • 90 gr di farina precedentemente miscelata
  • 70gr di acqua
  • 18gr gr di lievito fresco
Ho impastato e lasciato lievitare in luogo tiepido fino al raddoppio (circa 2 ore)

Ingredienti 2° impasto:
  • 160 gr di farina precedentemente miscelata
  • 100gr di acqua
  • 30gr di burro morbido
  • 10gr di strutto
  • 26gr di zucchero
  • 1 cucchiaino di sale
  • tutto il 1° impasto
Ho impastato tutti gli ingredienti ed alla fine ho aggiunto tutto il 1° impasto a cucchiaiate.A questo punto procedete come sopra

22 commenti:

Felix ha detto...

Io io io voglio uno spicchio di panettone gastronomico... prepari tu per l'amica tua a fine dieta? ;;)

Cappera ha detto...

yessss!!!! ;)

Linda ha detto...

Manuuuuuuu che meraviglia :-O
Ps: io non sono a dieta...lo spicchietto me lo daresti adesso? :D
Bravissima Manu :X

Cappera ha detto...

Grazie Linda :X ... la prossima volta che lo faccio ti lascio qualche spicchietto ;)

Linda ha detto...

Grazie Manuuuuu :X

Sonia ha detto...

Oh che spettacolo!!!!!!!!!! voglio un assaggio di tutto per favore :((
scusate ragazze ma non sarebbe meglio fondare la CisTown e andare a vivere tutti lì così ci scambiamo bei doni gastronomici ogni santo dì???? ;)
bravissima
:X

Felix ha detto...

=)) la Cistown!!!! Grande idea Soniuccia! :X

La Gaia Celiaca ha detto...

avevo postato un commento ma è scomparso!
dicevo che la l'impasto dei panini semidolci delle simili è tanto che ho voglia di farlo, rimandavo sempre a quando mi sarebbero servite le varie cose stuzzichevoli per un pranzo in piedi o simili.
vedo che vengono bene anche senza glutine, e questo mi conforta
BRAVA CAPPERA!

Ely ha detto...

aiuto ma quante versione ne hai fatto? meraviglioso!!!!

Felix ha detto...

Mi raccomando ragazze: quei risultati si ottengono usando quelle farine e in quelle grammature.
Sono state fatte varie prove: abbiamo tolto l'agluten; abbiamo provato con la nuova glutafin; abbiamo inserito il nuovo mix biaglut per pane in due modi diversi una volta al posto della Farmo e un'altra al posto della Pandea, ma niente, nessuna di queste prove ci ha dato gli stessi risultati che ci regala il mix così dosato ;)

Cappera ha detto...

quotissimo Olga, quello, a nostro giudizio, è il mix migliore per gli impasti semi-dolci. @Sonia...la Cistown è un idea carina :) grazie
@Gaia...gli stuzzichini con questo impasto sono veramente buoni, se provi facci sapere
@Ely...versatile davvero questo impasto e molto semplice da lavorare. Dalla prima foto, quella dell'impasto lievitato, credo che si veda bene la consistenza.
grazie ancora a tutte :X

Jelly ha detto...

Panettone gastronomico??!! Oddio, è una vita che vorrei prepararlo per Natale, ma non ho il coraggio...che quest'anno, con questa ricetta, sia la volta buona?

Cappera ha detto...

Vai tranquilla Jelly ...è di facile realizzazione, l'impasto si lavora molto bene e lievita una meraviglia :)

Anonimo ha detto...

Ciao trovo sempre incredibilmente goloso tutto quello che si vede qui!Volevo un consiglio...vorrei fare il panettone gastronomico da consumare il giorno dopo: mi consigliate la ricetta base o quella con il lievitino, quale regge meglio dopo un giorno?(lo farcirei stasera freddo e poi in frigo fino a domani sera...) Se mi consigliate quella con il lievitino, dopo aver unito primo e secondo impasto, devo far lievitare direttamente nello stampo ( e poi infornare) o deve prima triplicare e poi sgonfiarlo di nuovo per inserirlo nello stampo ( cioè fare 3 lievitazioni?) Grazie come sempre...Rosaria

Felix ha detto...

Ciao Rosaria :)
Il mio consiglio è di fare il lievitino... e quando unisci i due impasti devi farlo triplicare, poi lo sgonfi di nuovo, fai la palla e la inserisci nello stampo, quindi 3 lievitazioni sì

Grazie a te Rosaria e facci sapere :)

Rosaria ha detto...

grazie felix...tempestiva come sempre!Mi metto subito all'opera!Grazie ancora!

Rosaria ha detto...

ciao felix ieri sera non sono più riuscita a farlo perchè il pupo mi ha distrutto l'unico stampo di carta che avevo :(( ....!Ora mi ritrovo con un pentolino antiaderente del diametro di 20 che rivestirei di carta da forno per alzarlo un po'...che pensi?Vorrei anche raddoppiare le dosi(della ricetta con il lievitino), posso?Se sì mi conviene raddoppiare a 36 gr il lievito o ne metto di meno tipo 25/30 gr perchè ho paura che lieviti troppo in fretta?Grazie e scusa....Buona domenica!

Felix ha detto...

I bambini sono sempre fantastici =))

L'idea della carta da forno è ottima, magari fai doppio strato così è più rigida e regge meglio...
Io ti consiglio di raddoppiare il lievito anche perché quella è proprio la dose di lievito che usano le sorelle Simili nella loro ricetta con glutine ;)

Un abbraccio e buona domenica a te!

rosaria ha detto...

Ciao amiche, tutto ok :D ieri sera ce lo siamo fatti fuori quasi tutto io e il maritino farcito con maionese, crudo, salmone affumicato e mortazza!Stasera , quel poco che è avanzato, era un po più duro, ma che soddisfazione!L'unica cosa che mi ha fatto andare in panico :-o è che si è abbassata la superfice come se stesse crollando in cottura e quando l'ho tagliato c'era un punto al centro più duro, come se non fosse cotto anche se poi lo era...te lo dice il mio stomaco beato!La prima lievitazione è durata un 40 minuti ed è stato sufficiente perchè era bello gonfio così come per le altre ( la 2° lievit è durata 1ora e 30 e la 3° 40 minuti)...ed ho sostituito il burro con la margarina, stesso peso, ma il resto tutto uguale.Tu cosa pensi sia stato?Forse è meglio non raddoppiare le dosi?Grazie sempre per tutti i vostri premurosi consigli!Rosaria

Cappera ha detto...

Bene Rosaria sono proprio contenta che vi sia piaciuto :) se si è abbassato può darsi che dipenda dalla lievitazione durata troppo a lungo, se lo rifai prova a diminuire i tempi, diciamo una decina di minuti in meno e vedi se va meglio. Un altra cosa importante è che l'impasto deve essere omogeneo,lavorato benissimo e a lungo.
buona serata! ;)

kikka ha detto...

Ciao!

Ho ormai fatto per bene due volte il panettone gastronomico, con il primo metodo, è a dir poco fantastico!

Vorrei provare a fare i panini, quanti ne vengono con 500 gr di farina?

Poi vorrei fare a cnhe i panini con i wrustel, solo che dopo la prima lievitazione l'impasto e abbastanza appiccicoso, se mi aiutassi con un pò di MIX IT per lavorarlo andrà bene?

Grazie mille!

Anonimo ha detto...

Ciao!

Sto preparando il panettone gastronomico con il lievitino, per consumarlo sabato o domenica, quale metodo di conservazione mi consigliate per mantenerlo il più morbido possibile?

Grazie
Kikka

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...